Giacomo Chiodini

Fabbrica Rondini, ecco il progetto di recupero: sarà un polo culturale e ricreativo nel centro storico di Magione.

L’obiettivo è di ristrutturare l’immobile mantenendone inalterate le forme, a partire dal tipico tetto industriale con copertura a shed (o a denti di sega).
All’interno gli spazi avranno molteplici utilizzi con due ingressi, da via degli Orti e da via Solatia. I tempi sono ancora da definire, ma si conta di ottenere il finanziamento tramite fondi europei gestiti dal Gruppo di azione locale (Gal) Trasimeno-Orvietano e di poter aggiudicare l’opera tramite gara pubblica entro l’anno 2019.

Grazie all’architetto Gianluigi Cipolloni per il progetto, promosso a pieni voti dalla Soprintendenza paesaggistica dell’Umbria. Un plauso particolare all’assessore Nazareno Annetti, al delegato alla cultura Vanni Ruggeri e all’ufficio lavori pubblici.

Continua a leggere

Magione, ecco tutte le telecamere presenti sul territorio

Videosorveglianza – Ecco in una semplice mappa interattiva tutte le telecamere presenti a Magione: un investimento in legalità, sicurezza e viabilità al servizio di tutti (che andrà esteso ulteriormente nel tempo). Alcune sono ancora in attesa di attivazione e sono segnate di colore giallo. Quelle attive invece figurano in verde. Il progetto dovrà continuare ad estendersi, in particolare andrà coperto lo svincolo di Torricella in ingresso e uscita da raccordo autostradale. Quando i varchi principali sono videosorvegliati è più facile individuare le targhe delle auto che possono essere implicate in reati.

Grazie all’assessore Eleonora Maghini che assieme alla Polizia municipale di Magione ha portato avanti il progetto con grande dedizione e lungimiranza nel rendere i sistemi operativi compatibili e il più possibile veloci. In futuro andrà allestito una vera e propria sala di monitoraggio, anche in condivisione con gli altri Comuni limitrofi.

Case sparse… Addio! E’ la volta di Villa e dintorni

Grazie alla nuova toponomastica sarà più facile ritrovare case e aziende: ora è il momento della sostituzione a Villa, Antria, Caligiana e Collesanto.

Ci si scusa per i disagi, ma l’operazione – 3mila famiglie e oltre 200 vie coinvolte in tutto il territorio comunale – risolverà alla fine moltissimi problemi pratici: dal farsi ritrovare subito da un mezzo d’emergenza (118/112), fino al commercio elettronico; dalla comunicazione turistica, al rapporto con poste o con altre amministrazioni pubbliche; e non solo.

Il problema non era infatti nel vocabolo “case sparse” in sé, ma nel suo ripetersi con i medesimi numeri su più frazioni. Per me che ho vissuto tanti anni in una via case sparse quel nome così particolare un po’ mi mancherà…

Grazie all’assessore Cristina Tufo e alla commissione toponomastica che – insieme agli uffici – hanno svolto un’opera davvero imponente.

Illuminazione, prende il via la sostituzione con led

Illuminazione led, sono partiti nella zona residenziale di Sole Pineta gli interventi di sostituzione e implementazione dei punti luce.

Al termine dell’operazione oltre 3500 pali su tutto il territorio comunale saranno convertiti alla nuova tecnologia, più sostenibile e performante. Si prosegue con le strade principali di Magione, le rotatorie e la frazione di Torricella che con nuovi pali led vede terminata definitivamente la zona verde attrezzata lungolago

Cimitero di Magione, benedetti i nuovi loculi

Completato l’ampliamento del cimitero di Magione: questa mattina la benedizione dell’opera da parte di Don Stefano Orsini.

Si tratta di un lavoro di qualità che garantisce al capoluogo un lungo periodo di autosufficienza in termini di concessioni ed individua i successivi ampliamenti in un naturale anello a chiusura della parte alta del cimitero. L’opera ha avuto copertura finanziaria mediante l’acquisto preordinato delle concessioni da parte dei cittadini.

La progettazione e la direzione dell’intervento sono state curate dall’ufficio comunale lavori pubblici. Sono state anche riasfaltate le vie di accesso all’area e installati dagli operai comunali due corrimano sulla scalinata di accesso che ne era sprovvista.

Per quanto riguarda la gestione dei cimiteri la giunta comunale ha redatto un nuovo regolamento che sarà discusso nel prossimo consiglio comunale. L’ampliamento è stato seguito dall’assessorato ai lavori pubblici guidato da Nazareno Annetti

Fototrappole, strumento contro l’inciviltà

Rifiuti abbandonati, ecco come funzionano le “fototrappole” per cogliere sul fatto gli incivili.

Grazie alla polizia municipale di Magione, all’assessore Eleonora Maghini​ e ad Auri, l’Autorità regionale per sui rifiuti e l’idrico, guidata da Cristian Betti Sindaco.

Montesperello, nuova fognatura per tutelare l’Emissario

Montesperello, un nuovo sistema di depurazione e collettamento a servizio di oltre venti abitazioni lungo l’Emissario del Trasimeno.

Un grazie ad Umbria Acque per aver trovato soluzione ad un problema che si trascinava da tempo.

C’è ancora molto da fare sul territorio per implementare le reti idriche, ma gli investimenti in questi ultimi anni sono stati cospicui e ben gestiti.

Un particolare ringraziamento a Bruno Ceppitelli, membro del CDA di Umbra Acque, e all’assessorato ai lavori pubblici.

Un parco giochi “inclusivo” sul lungolago di San Feliciano

Lungolago di San Feliciano, gli operai del Comune di Magione hanno avviato i lavori di sistemazione dell’area verde del pontile.

Assieme ai nuovi giochi e alla pavimentazione anti-trauma – grazie all’impegno di un gruppo di residenti – sarà installato il primo gioco inclusivo del Trasimeno, accessibile ed utilizzabile anche da bambini con disabilità. Un grazie particolare a Stefania Stefanoni e Lucia Costantino per l’idea e la pazienza nel raccogliere, assieme alla ProLoco San Feliciano e alle altre associazioni del paese, i fondi necessari.

L’investimento complessivo dell’amministrazione, incoraggiata dall’iniziativa spontanea dei residenti sul delicatissimo tema della disabilità infantile, è di circa 25mila euro. Anche altre aree verdi del comune saranno oggetto di riqualificazione.

Un grazie anche a Luca Panichi per la presenza in occasione del lancio del progetto e all’ufficio tecnico comunale per la realizzazione dell’opera.

Parco naturale, il Trasimeno manda le osservazioni alla Regione

Parco naturale, le osservazioni di Comuni e associazioni alla Regione Umbria

Trasimeno, la comunità si unisce per prendere in mano i destini del Parco: «Non sia campana di vetro». Oltre 30 firme di associazioni, Comuni e operatori economici per aprire il confronto con la Regione Umbria. Il documento integrale con tutti i firmatari sarà presto online in formato pdf.

Pubblicato da Giacomo Chiodini Sindaco su Giovedì 14 febbraio 2019

Dire Fare… Ringraziare

Domenica 28 ottobre è stato presentato il rendiconto di fine mandato presso il teatro Mengoni di Magione.

Vorrei ringraziare i tantissimi che sono venuti a teatro (nonostante la pioggia!) e chi ha collaborato alla realizzazione di questo piccolo evento di rendiconto.
Ma soprattutto un ringraziamento va a coloro che hanno condiviso con me l’esperienza amministrativa di questi quasi cinque anni a Magione.

Per chi non è potuto essere presente, allego qua il video streaming Youtube.

È stato un piacere incontrarvi e aver condiviso con voi i progetti portati a termine in questi anni.

Continua a leggere

займы онлайн срочный займ в ставрополе займы онлайн в барнауле