Magione, strade sorvegliate: telecamere al bivio per Chiusi

Rotonda Magione, rotatoria bivio Chiusi SR599 SR75bis(30 dicembre 2015) Telecamere posizionate all’incrocio del bivio di Chiusi tra le strade regionali 75bis e 599, una telecamera orientabile, un etilometro probatorio e un telelaser per il rilevamento delle targhe sono alcuni degli strumenti che il Comune di Magione, in concerto con la stazione dei carabinieri e il corpo di polizia municipale, metterà in atto al fine di garantire un maggior controllo del territorio. Il sindaco Giacomo Chiodini ha reso note, in consiglio comunale, le attività programmate rispondendo ad un’interrogazione del consigliere di opposizione Paolo Baldassarri. «In accordo con le forze dell’ordine – spiega Chiodini – si è deciso di installare quattro telecamere fisse e una orientabile, che permette di avere un raggio di visualizzazione più ampio, sulla rotatoria del bivio per Chiusi. Tutto il traffico in uscita e in entrata dal paese verrà pertanto monitorato attraverso un sistema di videosorveglianza. Le informazioni acquisite saranno condivise tra carabinieri e vigili urbani che potranno utilizzare i dati raccolti in caso di segnalazioni o fatti criminosi».

Nuovi strumentazioni per la sicurezza stradale e non solo «Un intervento – prosegue il sindaco – che dovrà essere replicato anche in altri punti sensibili del paese quali scuole e edifici legati alle istituzioni anche se, al riguardo, il comune sta valutando la possibilità di una collaborazione con la videosorveglianza privata. Sono infatti molte le aziende che forniscono questo tipo di servizio ai privati. L’idea è di andare ad un accordo pubblico e privato affinché i dati raccolti possano essere utilizzati, in caso di necessità, anche dalle nostre forze dell’ordine». Acquistate, grazie all’associazione tra i corpi di polizia municipale dei comuni di Magione, Passignano e Tuoro, nuove strumentazioni.

Il funzionamento del nuovo telelaser della municipale intercomunale «Dal mese di gennaio – fa sapere Mario Rubechini, comandante del corpo di polizia Trasimeno nord/est – le pattuglie in servizio saranno dotate di due importanti strumentazioni: un etilometro per l’accertamento del tasso alcolico e un apparecchio per la rilevazione delle targhe connesso ad un sistema centralizzato che fornisce, in tempo reale, tutti i dati relativi al mezzo: assicurazione, revisione, bollo, oltre ad eventuale auto oggetto di furto. Sempre in associazione sono stati acquistati apparecchi ricetrasmittenti per la centrale operativa». Il servizio di polizia municipale viene garantito da quattordici unità operative in tutti i territorio dei tre comuni associati per una presenza minima di almeno dodici ore tutti i giorni, compresi i festivi. Nel periodo estivo, anche per le tante manifestazioni in programma, l’attività dei vigili è ampliata secondo le necessità.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.