Mercatone Uno, nuovo acquirente scrive ai lavoratori

MAGIONE – Si è conclusa positivamente, e non era affatto scontato, la vertenza nazionale Mercatone Uno che vedeva anche Magione al centro della scena con il suo storico negozio all’uscita del raccordo Perugia-Bettolle. Dopo l’impegno dei commissari straordinari nominati dal Ministero dello sviluppo economico e l’individuazione di un acquirente per 55 dei 78 negozi della catena (altri 13 sono stati venduti alla Globo), stanno anche arrivando notizie positive sul lato occupazionale. I lavoratori di Magione, in cassa integrazione da tempo, hanno infatti in questi giorni ricevuto proposte di contratto di lavoro da parte di Shernon, il gruppo che si è aggiudicato il pacchetto di punti vendita in Italia. Seppur rimangono ancora dubbi sui tempi effettivi di riapertura del negozio, con un documento circolato in ambienti sindacali che individuava addirittura l’anno 2020, è ormai acclarato che – aderendo al nuovo contratto – i circa 30 dipendenti di Mercatone Uno ancora rimasti dopo tre anni dalla chiusura non dovrebbero avere interruzioni occupazionali o di cassa integrazione guadagni qualora la riapertura dovesse effettivamente ritardare. Continua a leggere

Svincolo di Magione, firma in Regione e finanziamento di 200mila euro

PERUGIA – Si avvicina il via ai lavori per il nuovo svincolo di Magione del raccordo Perugia-Bettolle. Regione, Provincia e Comune hanno infatti firmato un accordo per la realizzazione di opere stradali per risolvere le problematiche dell’incrocio che connette le rampe della superstrada con la viabilità secondaria, in località Bacanella. A siglarlo l’assessore regionale Giuseppe Chianella, la consigliera provinciale Erika Borghesi e il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini. La firma attiva anche il cofinanziamento dell’opera da parte della Regione Umbria per 200mila euro a fronte di circa un milione necessari a completare l’intervento. Quest’ultima parte delle risorse saranno a carico di privati intenzionati ad investire nell’area che non verseranno gli oneri di costruzione al Comune di Magione ma li investiranno nella nuova rotatoria allo svincolo. Continua a leggere

Rotatoria svincolo Magione, parere positivo Anas

MAGIONE 23/06/2017 – Parere favorevole di Anas al progetto che prevede la realizzazione della rotatoria allo svincolo di Magione sul raccordo autostradale Perugia-Bettolle. Una notizia che mette un altro tassello nel percorso di realizzazione di un’opera viaria di notevole importanza per Magione e per tutto il Trasimeno. Lo svincolo, infatti, oltre ad essere collocato in prossimità di un’area fortemente vocata al commercio e all’artigianato, rappresenta una delle più pratiche vie di uscita dal raccordo per raggiungere la Toscana attraverso la strada regionale 599 del Trasimeno. La rotatoria dà anche soluzione ai problemi di sicurezza viaria legati ad uno snodo stradale tra i più cruciali della viabilità regionale. Nelle prossime settimane seguiranno gli accordi tra Comune e privati per definire tempi e modalità di realizzazione dei lavori; la variante al piano regolatore con l’approvazione del progetto definitivo. Continua a leggere

Soccorso, frazione in crescita: progetti presentati in assemblea

MAGIONE 9 marzo 2017 – Soccorso di Magione è tra le frazioni che negli ultimi anni, insieme a Villa e Sole Pineta, ha avuto il maggior incremento demografico del comune. Una crescita che si prevede possa in futuro aumentare ancora sulla base di alcuni fattori: facilità di spostamento legata alla vicinanza del raccordo Perugia-Bettolle; fruibilità dei servizi scolastici e degli impianti sportivi; realizzazione di reti infrastrutturali (metanizzazione e fibra ottica) e piani di nuove lottizzazioni private. Previsione di cui l’amministrazione comunale prende atto avviando una serie di progetti per la scuola, la viabilità e l’aggregazione sociale. Continua a leggere

Magione, strade sorvegliate: telecamere al bivio per Chiusi

Rotonda Magione, rotatoria bivio Chiusi SR599 SR75bis(30 dicembre 2015) Telecamere posizionate all’incrocio del bivio di Chiusi tra le strade regionali 75bis e 599, una telecamera orientabile, un etilometro probatorio e un telelaser per il rilevamento delle targhe sono alcuni degli strumenti che il Comune di Magione, in concerto con la stazione dei carabinieri e il corpo di polizia municipale, metterà in atto al fine di garantire un maggior controllo del territorio. Il sindaco Giacomo Chiodini ha reso note, in consiglio comunale, le attività programmate rispondendo ad un’interrogazione del consigliere di opposizione Paolo Baldassarri. «In accordo con le forze dell’ordine – spiega Chiodini – si è deciso di installare quattro telecamere fisse e una orientabile, che permette di avere un raggio di visualizzazione più ampio, sulla rotatoria del bivio per Chiusi. Tutto il traffico in uscita e in entrata dal paese verrà pertanto monitorato attraverso un sistema di videosorveglianza. Le informazioni acquisite saranno condivise tra carabinieri e vigili urbani che potranno utilizzare i dati raccolti in caso di segnalazioni o fatti criminosi». Continua a leggere