Telefonia ed elettromagnetismo, nessun nuovo impianto a Magione

Le antenne di telefonia mobile sono imprescindibili. Possono però produrre inquinamento elettromagnetico e creare interferenze con il paesaggio. Magione è uno dei pochi comuni in Umbria ad essersi dotato, grazie alla consulenza Polab, di un piano antenne e di monitoraggi sui livelli di elettromagnetismo prodotti. Il Piano antenne – mentre procedono le misurazioni, direttamente scaricabili online – ha terminato da poco la fase di ricevimento da parte degli operatori di eventuali piani di estensione della copertura dei servizi telefonici. Nessuna nuova espansione è prevista dai principali marchi del mercato. A Magione quindi non ci saranno quindi nuove installazioni di antenne autorizzabili per tutto il biennio 2018-2019. I programmi di sviluppo dei singoli operatori telefonici sono infatti da depositare obbligatoriamente in ossequio a quanto previsto dal piano annuale delle antenne, strumento di cui l’amministrazione comunale si è dotata proprio per garantire l’installazione controllata degli impianti radioelettrici. Continua a leggere

Sole Pineta, dopo metano e fibra ottica ecco gli asfalti

MAGIONE 07/08/2017 – Rifacimento dei manti stradali e nuovi punti luce per la zona di Sole Pineta, opere seguite dall’area lavori pubblici del comune di Magione per un investimento di circa 120mila euro. «La nuova zona residenziale di Magione nota come Sole Pineta – spiega l’assessore ai lavori pubblici del comune, Nazareno Annetti – è oggetto di lavori di rifacimento del tappetino di asfalto dei tratti stradali usurati o danneggiati, soprattutto nelle zone edificate meno di recente. Verrà effettuata la risagomatura delle depressioni e degli avallamenti e realizzati circa 1,2 chilometri di tappeto bituminoso. Nel frattempo, sono già stati installati 18 punti luce già collaudati ed è stata predisposta la condotta ed i pozzetti per ulteriori punti luce che saranno installati appena approvato il project financing per la riqualificazione e gestione della pubblica illuminazione’. Purtroppo – spiega con rammarico l’assessore – saremo costretti a tagliare sei bellissimi pini. Si tratta di una scelta inevitabile essendo causa di gravi danneggiamenti alla pavimentazione stradale che la rende pericolosa al transito». Continua a leggere

Fibra ottica, arrivano i nuovi kit per la connessione veloce

MAGIONE 28/07/2017 – Arriva nelle famiglie e nelle case il nuovo kit fibra. Tim – e gli altri operatori di mercato – stanno infatti commercializzando i prodotti fino 200megabits di connessione internet: almeno trenta volte più veloce di prima, una vera svolta di competitività per il nostro territorio. Magione – che partiva con un grave ritardo – è oggi uno dei primi comuni in Umbria ad introdurre la nuova tecnologia, peraltro con un’ampia copertura di territorio. In questa prima fase sono state attivate le cabine telefoniche di Magione (centro storico, Stazione, Caserino, Casenuove), San Savino (in parte), Dirindello, Sole Pineta, Soccorso e Bacanella. Entro la fine dell’anno toccherà a Villa, Agello, provenendo da Mugnano, e Sant’Arcangelo. Nel corso del 2018 si conta di avere copertura per le altre frazioni. Qualora continuassero ad esservi aree in digital divide potranno comunque essere utilizzati fondi comunitari specifici destinati al comprensorio del Trasimeno (fondi Iti Unione europea, Regione Umbria). Nella principale area artigianale del comune, l’amministrazione – assieme a quella di Corciano – ha inoltre introdotto il modello “Fiber to Home”, in grado di garantire in presa diretta, alle nostre aziende fino ad un gigabits.  Continua a leggere

Magione e Corciano, Tim investe un milione di euro in banda ultralarga

PERUGIA 21 febbraio 2017 – Un milione di euro per garantire entro il 2017 100Megabit al secondo nelle zone residenziali di Corciano e Magione. Investimento straordinario attratto anche dalla lungimirante opera realizzata dai due comuni con la posa di oltre 17 chilometri di cavidotto pubblico finanziato nel 2015 tramite fondi ministeriali. I programmi a Magione e a Corciano prevedono di raggiungere la quasi totalità della popolazione entro il mese di giugno. Ridotto al minimo l’impatto dei lavori per i residenti grazie alla tecnica di aggiornamento dei cabinet telefonici (45 cabine in totale) e l’utilizzo delle infrastrutture esistenti. Continua a leggere