Magione, nuove telecamere alla rotatoria di via della Libertà

MAGIONE – Videosorveglianza sulla rotatoria di via della Libertà e nell’area esterna della scuola elementare. Il Comune di Magione prova a dare risposta al vandalismo attorno ai plessi scolastici e, soprattutto, mette alla prova la propria polizia municapale, assieme alla caserma dei carabinieri, nel complesso monitoraggio targa-targa dei veicoli in passaggio lungo strada regionale 599 per Chiusi in uno dei suoi accessi al capoluogo, la rotatoria tra i magazzini Pesciarelli e il palazzetto dello sport. La videosorveglianza dell’area esterna della scuola dell’infanzia di Magione in via della Ripa si è resa necessaria dopo una lunga serie di atti vandalici in cui è stato impossibile risalire all’autore. “Di concerto con la Direzione didattica e con le insegnanti – spiega Eleonora Maghini, asessore alle politiche scolastiche del comune di Magione – si è proceduto all’installazione della videocamera a protezione di un’area che in questi anni è stata più volte sottoposta a atti di vandalismo”. E ancora: “Questo permetterà – fa sapere l’assessore – di montare tra pochi giorni i nuovi giochi acquistati per i bambini, sperando in un maggior rispetto del luogo”. Continua a leggere

Barchetto di San Feliciano, il rogo e il futuro del Museo

MAGIONE 17/06/2017 – Un rogo notturno avvenuto lo scorso mese – su cui rimangono ancora diversi interrogativi, in particolare sulla sua natura dolosa o colposa – ha ridotto in cenere l’ultimo esemplare di “Barchetto del Trasimeno”: un simbolo della vita e dell’economia del lago. Il fatto, con tutta probabilità frutto di uno scellerato atto di vandalismo, è avvenuto all’interno del cortile del Museo della Pesca di San Feliciano. Risalente ai primi decenni del Novecento, veniva utilizzato per un tipo di pesca a strascico detta “Gorro”. Alla barca nel tempo era stata aggiunta una cabina per il trasporto delle persone verso Isola Polvese. Più tardi, ormai esaurita la sua funzione, veniva restaurato da Jean Pierre Capolsini, attuale presidente della Lega Navale del Trasimeno, ed esposto nell’area esterna del museo. Tralasciando qui le indagini scaturite con la distruzione del barchetto, è certo che il rogo di un reperto storico come il barchetto non può essere declassato a semplice ragazzata, ma appare come un gesto molto grave di inciviltà ed inconsapevolezza del danno arrecato. Ne sono scaturite molte polemiche, ma anche qualche opportunità per il futuro ed una travolgente voglia di impegno di associazioni e volontari per trovare fondi per una ricostruzione dell’antica barca andata distrutta. Continua a leggere

Magione, l’artista Burattini interviene sulla sua opera rovinata dai vandali

Sestilio Burattini, autore della fontana ai giardinetti pubblici di Magione, la sistema dopo alcuni atti vandaliciMAGIONE 29 giugno 2016 – Contro il vandalismo l’arte e la cultura possono farcela. Ai giardinetti di Magione lo scultore Sestilio Burattini sta sistemando le sue opere (bellissime e ricche di significato). Un intervento realizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale e l’associazione Avis Magione, che ha in cura la stele dedicata ai donatori di sangue. Nella foto la fontana marmorea che era stata piegata e scarabocchiata con la bomboletta da qualche incivile: finalmente tornerà a splendere. Sestilio Burattini, tra i più importanti scultori umbri contemporanei e già docente di tecniche di marmo e pietre dure all’accademia di Belle Arti di Perugia, già in passato era intervenuto nella ripulitura delle proprie opere presenti a Magione. Come nel caso della splendida statua dedicata al religioso Giovanni da Pian di Carpine, viaggiatore e diplomatico del medioevo originario di Magione.