Centro storico Magione, progetti e collaborazioni assieme all’amministrazione

Centro storico Magione, incontro in comune tra associazione commercianti e giuntaMAGIONE 19 aprile 2016 – Incentivare la riapertura dei negozi chiusi, valorizzare monumenti e punti di particolare interesse artistico e storico, migliorare l’arredo urbano, sistemare telecamere nei punti sensibili: sono alcuni dei temi che l’associazione commercianti e artigiani del centro storico Vivi Magione ha portato all’attenzione degli amministratori comunali di Magione nell’incontro tenutosi il 18 aprile scorso nella sala consiliare. In merito allo sviluppo commerciale del centro storico la presidente dell’associazione, Raffaela Chiotti, ha anche sottolineato l’esigenza di migliorare le informazioni relative a luoghi di interesse turistico. «Pensiamo – ha spiegato – a notizie fornite anche tramite tabelle poste in alcuni spazi che conservano al’interno importanti opere artistiche come, ad esempio, la chiesa della Madonna delle Grazie. A questo, andrebbe aggiunta una valorizzazione che ne faccia dei punti di attrazione. Ad esempio attraverso particolari soluzioni luminose».

Tra i problemi più sentiti quello dei molti negozi chiusi. «Al riguardo – ha proseguito la Chiotti – abbiamo avuto anche la disponibilità di alcuni privati ad affittare a canoni agevolati. A questo dovrebbe aggiungersi una defiscalizzazione per le nuove aperture e una campagna che informi rispetto a queste opportunità.» «Nel frattempo – hanno proposto gli associati – si potrebbe pensare di utilizzare gli spazi vuoti per mostre temporanee o per l’esposizione di prodotti tipici del territorio, per evitare di vedere una serie di vetrine chiuse e non illuminate». Sul tema della sicurezza, anche per impedire atti vandalici, il consiglio di installare videocamere nei punti chiave del centro. Tra le proposte anche quella di discutere le modalità per un patto civico con l’amministrazione per la gestione delle aree verdi. All’incontro erano presenti, per l’amministrazione, il sindaco Giacomo Chiodini; Cristina Tufo, assessore al commercio e Nazareno Annetti, assessore ai lavori pubblici, che hanno condiviso molte delle proposte fatte dai commercianti e ribadito la volontà di portare avanti scelte condivise basate sul confronto e la condivisione.
In particolare, il primo cittadino, ha evidenziato l’importanza della scelta di aver riportato gli uffici comunali nella sede dell’ex-Comunità montana ed ha illustrato, insieme all’assessore Annetti, i lavori che interesseranno il centro storico, per quello che riguarda parcheggi, viabilità e edifici. «La realizzazione del nuovo parcheggio della Conca – hanno spiegato –, i cui lavori inizieranno nel mese di maggio, consentiranno una maggiore disponibilità di posti in piazza Mengoni e la creazione di percorsi, anche pedonali, che favoriranno l’accesso al centro». L’assessore Tufo ha dato la propria disponibilità a verificare la possibilità, per il 2017, di inserire in bilancio riduzioni per le nuove attività. L’impegno di tutti, anche attraverso scambi di proposte in prossimi incontri tra amministrazione e commercianti, per il miglioramento dell’arredo urbano con un progetto che unifichi i diversi elementi – panchine, fioriere, cestini etc.. – posti nel centro storico.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

займы онлайн срочный займ в ставрополе займы онлайн в барнауле
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: