Diserbanti, sanzioni per uso improprio glifosate

MAGIONE 14/08/2017 – Controlli della polizia municipale e sanzioni fino a 500 euro per l’uso improprio di diserbanti e pesticidi. Il Comune di Magione – in seguito ad alcune modifiche normative europee e nazionali intercorse nel tempo – ha rilasciato una nuova versione della propria ordinanza, risalente al 2015, sul “non corretto uso di prodotti fitosanitari”. All’interno trovano spazio anche le modalità di utilizzo del glifosato, potente erbicida brevettato dalla Monsanto e definito “probabilmente cancerogeno per l’uomo” dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc). Sull’utilizzo del glifosato lo stesso Ministero della salute nel 2016 ha individuato una serie di prescrizioni per impedirne l’utilizzo nelle zone “frequentate dalla popolazione o da gruppi vulnerabili”. La Regione Umbria ha inoltre innovato la propria normativa con l’approvazione di nuove linee di indirizzo “per gli utilizzatori professionali in materia di impiego dei prodotti fitosanitari nelle aree frequentate dalla popolazione o di gruppi vulnerabili”.

Distanze di sicurezza per un corretto utilizzo La nuova ordinanza non consente trattamento con prodotti fitosanitari ed in particolare ad azione erbicida ad una distanza inferiore a: cinque metri dai confini di proprietà e a venti metri dalle abitazioni circostanti e dai ricoveri di animali; cinque metri dalle strade statali, regionali, provinciali comunali ed assimilate ai sensi del codice della strada; dieci metri dall’orlo delle sponde dei corsi d’acqua; venti metri da fonti di captazione private (pozzi o sorgenti) se ad uso agricolo o quaranta metri se ad uso potabile; duecento metri di raggio rispetto al punto di captazione o derivazione delle acque superficiali o sotterranee destinate al consumo umano erogate a terzi mediante impianto di acquedotto che riveste carattere di pubblico interesse.

Modalità di utilizzo nelle aree sensibili L’utilizzo di tali prodotti in prossimità di aree sensibili non potrà avvenire a meno dieci metri dal limite delle stesse ed almeno negli ultimi venti metri, distribuiti con attrezzature manuali (es, lancia a mano, attrezzature spalleggiate), indirizzando esclusivamente la miscela verso l’interno del fondo. In tali specifiche zone l’eventuale utilizzo di prodotti fitosanitari dovrà essere applicato ricorrendo a mezzi alternativi (meccanici, fisici, biologici) riducendo le dosi di impiego e utilizzando tecniche e attrezzature che permettono di ridurne al minimo la dispersione nell’ambiente, in queste aree non potranno essere utilizzati prodotti fitosanitari che abbiano tempi di rientro superiori alle 48 ore. I trattamenti devono essere effettuati in condizioni metereologiche favorevoli ovvero in assenza di venti, in modo da evitare dispersione aerea verso abitazioni e verso colture non soggette allo stesso trattamento e preferibilmente in una fascia oraria che va dalle ore 18,30 alle ore 7,30 del mattino. Tutte le aree da trattare dovranno essere delimitate e segnalate da parte dell’operatore almeno trentasei ore prima di ogni trattamento, mediante apposizione di cartelli ben visibili sul fondo, recanti le diciture di ATTENZIONE con le caratteristiche indicate nella Dgr Umbria 1429/2016 e per tutto l’intervallo di rientro stabilito in almeno 48 ore, salvo diversa e più restrittiva indicazione precisata sull’etichetta. I cartelli devono essere di colore giallo ed in numero tale da essere visibili l’uno dall’altro. Qualora l’area da trattare fosse attraversata da strade o sentieri anche privati, devono essere posti cartelli all’inizio ed alla fine degli stessi. Divieto assoluto di utilizzo del glifosate o di altri erbicidi nelle aree pubbliche In applicazione del principio di prevenzione vige il divieto assoluto di uso del glifosate o di prodotti fitosanitari ad azione erbicida, nelle aree pubbliche del Comune di Magione (e cioè facenti parte di giardini, aree verdi pubbliche, ricadenti nel demanio comunale, patrimonio, disponibile e indisponibile del Comune di Magione e strade comunali, provinciali e regionali).

Vigilianza, sanzioni ed ulteriori informazioni Il corpo intercomunale di polizia locale Trasimeno Nord-Est e gli organi della forza pubblica vigileranno ai fini dell’osservanza della presente ordinanza. Il mancato rispetto degli obblighi impartiti dalla presente ordinanza comporterà a carico dei trasgressori, fatti salvi i casi previsti dal codice penale, dalle norme in materia ambientale e dalle leggi speciali, l’applicazione della sanzione amministrativa del pagamento della somma da 25 a 500 euro per ogni violazione. Tutti i cittadini interessati all’osservanza della presente ordinanza possono contattare per informazioni: il comando polizia municipale: (3808472680) e gli uffici dell’area lavori pubblici – servizio ambiente e protezione civile (0758477049). La nuova ordinanza sostituisce la precedente n. 71 adottata nel maggio 2015 dopo la deliberazione consiliare n. 59 dell’agosto 2014 che ha approvato all’unanimità una mozione, proposta dal M5S, che prevede il divieto all’uso del diserbo chimico lungo tutte le strade comunali, provinciali e regionali che attraversano il territorio di Magione.

Il testo della nuova ORDINANZA glifosate erbicidi prodotti fitosanitari Comune di Magione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

займы онлайн срочный займ в ставрополе займы онлайн в барнауле
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: