Istruzione, il programma della lista Magione Viva

Magione Viva, i candidati consiglieri

Magione Viva, i candidati consiglieri

Magione 21 maggio 2014 – La scuola tra i punti cardine del programma elettorale della lista di centrosinistra Magione Viva. A ribadirlo il candidato Sindaco Giacomo Chiodini in occasione della presentazione della lista nelle frazioni di Villa e Soccorso. “In un periodo di serie difficoltà economiche per le Amministrazioni – ha dichiarato Chiodini – abbiamo mantenuto elevato il livello dei nostri istituti scolastici, ampliando quelli di Villa, Magione e San Feliciano, e restituendo la scuola alla frazione di Agello. Sono stati realizzati, in tutti gli edifici, impianti a basso consumo energetico.

“Si tratta di scelte che reputiamo fondamentali per la collettività – spiega -. Gli ampliamenti non solo hanno consentito la formazione di classi con un giusto rapporto tra insegnanti e alunni, garantendo una maggiore qualità dell’insegnamento ma hanno tenuto conto anche del presunto aumento della popolazione scolastica, soprattutto per le frazioni di Villa-Soccorso, consentendo di rispondere anche alla necessità future di nuove classi”.

“Più difficoltosa la diminuzione delle tariffe di mensa e trasporto – ha proseguito il candidato Sindaco -. Siamo riusciti a rivedere alcune tariffe ma il costo dei servizi rimane ancora eccessivo per le famiglie in difficoltà. Per questo abbiamo individuato una diversa modalità per la concessione di riduzioni e esoneri affinché ad usufruirne siano veramente solo le coloro che ne hanno la necessità”-

Fermo il punto sulla tutela del tempo pieno: “riteniamo questo un punto qualificante del nostro sistema scolastico. In altri comuni è stata fatta la scelta di mantenere il tempo pieno solo in un plesso ma questo significa, da una parte, mettere in difficoltà una famiglia in cui tutti lavorano; dall’altra non riconoscere il valore educativo di un’organizzazione scolastica che consente di poter ampliare i momenti educativi permettendo sperimentazioni impossibili con un orario ridotto. Un esempio ne sono i progetti presenti nel Piano dell’offerta formativa (Pof) finanziati anche dal Comune”.

“Naturalmente ci sono ancora molte cose da fare – conclude Chiodini –. Una cura maggiore degli spazi antistanti le scuole, la realizzazione di un parcheggio a tempo per la scuola di Agello, laboratori a Magione, potenziamento delle attività della scuola superiore con un maggiore coinvolgimento degli alunni in progetti con il Comune attraverso stage formativi, come già fatto nel passato”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

займы онлайн срочный займ в ставрополе займы онлайн в барнауле
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: