Mense scolastiche, stop stoviglie in plastica grazie a nuova saletta lavaggio

MAGIONE 31/07/2017 – Da settembre, grazie alla nuova saletta lavaggio in realizzazione in questi giorni, saranno messE al bando anche alla scuola primaria del capoluogo le stoviglie in plastica. Un messaggio di educazione ambientale rivolto sia ai ragazzi che alle loro famiglie. Non si tratta però dell’unico intervento in corso durante i mesi estivi nelle scuole del territorio.
In stretta collaborazione con le dirigenze scolastiche, che hanno ottenuto considerevoli risorse economiche da bandi nazionali per l’informatizzazione delle classi, l’amministrazione ha attivato una serie di lavori in vista del nuovo anno scolastico, tra cui la realizzazione di uno spazio didattico alla scuola media. A darne notizia sul proprio profilo facebook è stata l’assessore all’istruzione Eleonora Maghini.

Il contributo dei genitori al ritinteggio delle aule e la questione sicurezza Non secondario è stato negli ultimi due anni il contributo dei genitori per il ritinteggio di alcune aule. Quest’anno sia a Magione che a Villa-Soccorso. I volontari, oltre a dare un messaggio positivo ai propri figli sulla necessità del rispetto di spazi e beni pubblici, hanno consentito di migliorare gli spazi scuola dei due plessi più grandi del Comune. Rispetto all’argomento sicurezza degli edifici, molto presente anche nel dibattito regionale del dopo terremoto, l’assessore ai lavori pubblici Nazareno Annetti. «Nessun problema per gli edifici scolastici del comune di Magione – spiega Annetti – in vista della ripresa delle attività didattiche. L’amministrazione comunale ha sempre investito molto sull’edilizia scolastica ritenendola uno dei punti qualificanti del proprio operato. L’intervento di maggior rilievo economico e tecnico ha riguardato l’edificio della scuola materna ed elementare di via della Ripa del capoluogo, per il quale un finanziamento regionale di circa 1.200.000 euro ha consentito negli anni 2009/2010 di effettuare un rilevante miglioramento sismico e funzionale dell’edificio. Inoltre, tra gli investimenti effettuati negli ultimi cinque anni, ricordo i lavori conclusi nel 2014 a San Feliciano di Magione. Gli interventi, per un costo complessivo di 220mila euro finanziati dalla Regione dell’Umbria, riguardarono la realizzazione di nuove aule e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Tra le opere di maggior rilievo è certamente da ricordare la completa ristrutturazione della scuola di Agello lesionata a seguito del terremoto del 2009. Un grande impegno economico per l’Amministrazione sia per quello che riguarda la ristrutturazione, per la quale sono stati impiegati 650mila euro».

«Nel 2015 – ricorda ancora Annetti – in conseguenza del liberarsi di alcuni spazi per lo spostamento del servizio mensa nei nuovi locali della Cir, il plesso di Magione capoluogo, sono state realizzate nuove aule per le attività didattiche, per un costo a carico del Comune, di circa quarantamila euro. Sono inoltre in programma i lavori di un ulteriore ampliamento dell’edificio scolastico di Villa e Soccorso. Il progetto – prosegue – seguito dall’area lavori pubblici del comune, prevede la sopraelevazione dell’attuale edificio scolastico per realizzare tre nuove aule e servizi per consentire, visto l’aumento nei prossimi anni della popolazione scolastica delle due frazioni, di poter svolgere l’attività didattica in luoghi adeguati. «A questo – conclude – ci sono da aggiungere i lavori fatti per l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili con l’installazione di pannelli fotovoltaici in quasi tutte le scuole oltre alla realizzazione di aule multimediali, che sono la dimostrazione dell’interesse che l’amministrazione comunale pone al settore dell’edilizia scolastica ed educativo».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

займы онлайн срочный займ в ставрополе займы онлайн в барнауле
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: