Venticinque anni di solidarietà con la Misericordia di Magione

Misericordia di Magione, la torta dei venticinque anni e i volontari Fabrizio Alunni e Filippo RigucciCommozione, orgoglio ed uno sguardo agli obiettivi futuri. Due pubblicazioni e tre giorni di festa per celebrare venticinque anni dalla fondazione della Fraternita di Misericordia di Magione. Grande spazio al divertimento agli stand dell’Ortone nel centro storico del capoluogo ed il tributo ai soci fondatori di una delle associazioni più conosciute ed apprezzate dell’area del Trasimeno. Alla conferenza di apertura oltre al governatore Roberto Dolciami, hanno portato il proprio contributo il corettore dell’associazione Don Stefano Orsini; Sergio Brozzi, ideatore e fondatore della Misericordia nel 1990; Sandro Costantini, responsabile del servizio per la Regione dell’Umbria; Maurizio Fattorini, funzionario dei vigili del fuoco; Giorgio Fuso, direttore del centro di salute di Magione; Ilaria Capolsini del centro di oncoematologia pediatrica di Perugia in testimonianza di un dono ricevuto dal reparto per le terapie dei piccoli pazienti; Maurizio Oliviero, professore ordinario di diritto pubblico comparato presso l’Università degli Studi di Perugia.

Il sindaco Giacomo Chiodini, nel suo intervento, ha sottolineato come sia nei fatti “difficile trovare a Magione, e nelle sue numerose frazioni, una sola famiglia che negli ultimi venticinque anni non si sia rivolta almeno una volta ai volontari della Fraternita Misericordia per chiedere aiuto in un momento di difficoltà. Una presenza e un impegno costanti – ha aggiunto il primo cittadino – che le hanno permesso di crescere, consolidarsi e qualificarsi fino a diventare un punto di riferimento stabile, un’istituzione a tutti gli effetti nell’immaginario collettivo dei cittadini di Magione e non solo. Vorrei fare una menzione speciale per Sergio Brozzi, ideatore e primo governatore della Fraternita. Un’attività lunga venticinque anni, che l’attuale Consiglio direttivo e il suo governatore Dolciami hanno giustamente tributato”.

Il momento delle testimonianze ha visto sfilare il sindaco di San Felice sul Panaro, Alberto Silvestri, che ha ringraziato i volontari per l’aiuto dato alla cittadinanza in occasione del terremoto del 2012. Hanno quindi dato il loro saluto, e ringraziamento, il sindaco di San Giustino, Paolo Fratini, paese che ha visto l’intervento della Misericordia in occasione del terremoto del 2014; e l’ex-sindaco di Serravalle in Chienti, anche questo luogo colpito nel 1997 dal terremoto, Venanzo Rocchetti; gli ex sindaci di Magione, Bruno Ceppitelli e Massimo Alunni Proietti; Alessandro Severi ex dirigente della protezione civile regionale. Non è mancato il sentito ricordo di Pasquale Antolini, volontario della Misericordia deceduto durante un servizio in occasione di una esondazione del torrente Caina.

I due volumi che narrano la storia dell’associazione per immagini e per articoli di stampa sono stati realizzati con il contributo delle aziende: Cutting for passion di Simone e Patrizia Dellamassa, FS Computer di Fabrizio alunni, Essepi service di Agostino e Daniela Secca, Green Heart, Maglificio Sordi, Tappezzeria Rigucci, Moretti impresa funebre, Cancelloni Food Service, Capolsini gioielleria, Pesciarelli, Media center, Vittoria assicurazioni

Festa dei venticinque anni della Misericordia di Magione, tavolo della conferenza di apertura. Foto Alice Guerrini

Festa della Misericordia di Magione, esibizione addestramento cani in piazza Carpine

Festa Misericordia Magione, il fondatore Sergio Brozzi con l'assessore ai servizi sociali Eleonora Maghini, foto Alice Guerrini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

займы онлайн срочный займ в ставрополе займы онлайн в барнауле
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: