Perugina Nestlè, sindaci Trasimeno a sostegno dei lavoratori

MAGIONE 05/10/2017 – Sono moltissimi i lavoratori Perugina provenienti dall’area del Trasimeno e Corciano. Proprio per questo, oltre ad essere simbolicamente presenti al sit-in di fronte allo stabilimento di San Sisto, i sindaci dell’area si sono impegnati ad organizzare a Corciano un incontro con i dipendenti a rischio esubero e con le sigle sindacali. Nestlé vuol fare a meno di oltre un terzo degli attuali lavoratori: una ricaduta occupazionale e produttiva pesante per Perugia, ma anche per i suoi territori periferici. Senza dimenticare tutte le altre crisi ed in particolare la vertenza Mercatone Uno ancora da risolvere proprio al Mise a Roma. L’Unione dei Comuni del Trasimeno ha inoltre approvato una mozione di sostegno alla vertenza. Lo stabilimento di dello storico marchio dolciario sta infatti affrontando un periodo di forte incertezza con il rischio che vengano licenziate 364 persone, in base ai piani della multinazionale Nestlé. Gli attuali lavoratori Perugina-Nestlé residenti a Magione, tra stagionali e fissi, sono una quarantina. Continua a leggere

A Bacanella apre Emi, riassunti i dipendenti ex Eurospar

Magione, Emi sostituisce Eurospar a Bacanella(Magione, 9 febbraio 2016 di Alice Guerrini su Corriere dell’Umbria) Tornano finalmente a sorridere i tredici dipendenti del supermercato ex Eurospar di Bacanella a Magione che giovedì 18 febbraio riapre finalmente i battenti sotto la catena Emi. E’ stata una dura battaglia quella portata avanti dall’amministrazione comunale insieme ai sindacati e agli stessi dipendenti che dopo 17 mesi si risolve con una riapertura. “Il negozio di Bacanella – sottolinea Giacomo Chiodini, sindaco di Magione – è sempre stato punto di riferimento per un’utenza ampia e variegata. Sin dalla sua primissima inaugurazione come Intermarche, alla metà degli anni Novanta, divenne luogo di riconosciuta qualità e cortesia. Sono certo che l’entusiasmo di quei anni si replicherà anche oggi sotto le insegne di Emi Supermercati, a cui va il più sincero in bocca al lupo”. Continua a leggere

Vertenza Eurospar, istituzioni accanto ai lavoratori

Magione, incontro Chiodini e dipendenti EurosparMagione, 5 agosto 2014 – Cento posti di lavoro a rischio in tutta l’Umbria senza contare l’indotto, di cui 20 ad Assisi, 19 a Magione e 9 a Castiglione del Lago. In attesa di una positiva conclusione della trattativa tra i vertici dell’azienda e possibili marchi della grande distribuzione intenzionati a subentrare, i dipendenti dei supermercati Despar 2G ed Eurospar hanno incontrato i sindaci Sergio Batino di Castiglione del Lago e Giacomo Chiodini di Magione. Continua a leggere