Doremilla, sede rinnovata nel centro storico di Magione

MAGIONE – Un pomeriggio di festa e musica è stato quello offerto dall’associazione musicale Doremilla per inaugurare la sede rinnovata di Magione. Un importante intervento di ristrutturazione disposto dall’Amministrazione comunale, in qualità di ente patrocinatore e proprietario dei locali, è infatti quello che ha ricevuto l’associazione per migliorarne qualità e funzionalità: nuovo impianto elettrico e di aerazione in tutti i locali della sede di via Breve nel centro storico del capoluogo. Dopo il taglio del nastro ad alternarsi sul palco intrattenendo il pubblico presente sono stati alcuni dei gruppi musicali nati all’interno di Doremilla: Lstcat, Scotch & the band e Attenti a quel Duo. Poi, a sorpresa è arrivato anche l’artista Paolo Benvegnù, ‘amico’ dell’associazione, che lo scorso anno ha partecipato a ‘Humus Music Fest’, la rassegna annuale di musica indipendente dedicata alle band emergenti del centro Italia, organizzata da Doremilla. Una vera festa, insomma, per celebrare le tante novità. Continua a leggere

Aree polivalenti, interventi a Sant’Arcangelo e Casenuove

santarcangelo-di-magione-completato-il-porticato-del-centro-polivalenteMAGIONE – Investimenti nelle aree polivalenti delle frazioni per migliorare la fruibilità dei luoghi di aggregazione: rispondono a questa esigenza il completamento del nuovo porticato nella zona sportiva e ricreativa di Sant’Arcangelo, legato al precedente intervento di illuminazione del campo da calcio, e l’installazione di una tettoia in legno a Casenuove nei pressi dei campi da bocce dell’area verde di via dei Fiordalisi. A Sant’Arcangelo l’amministrazione comunale ha accolto l’esigenza del nuovo porticato manifestata da società sportiva e proloco nel corso di diverse assemblee pubbliche in merito allo sviluppo dell’area ricreativa e sportiva della frazione lacustre. L’importo dei lavori, coperti interamente con fondi comunali, è stato di circa 30mila euro. Continua a leggere

Museo della Pesca, investimenti in tecnologie e strutture

San Feliciano di Magione, Museo della Pesca del lago Trasimeno(Magione, 11 febbraio 2016) – Multimedialità, nuovi spazi, manutenzione straordinaria di interni ed esterni. Questi alcuni degli interventi che l’amministrazione comunale di Magione, grazie anche al contributo della Regione Umbria, sta realizzando sulla struttura e sul percorso espositivo del Museo della Pesca di San Feliciano. «Sul museo – spiega Vanni Ruggeri, presidente del consiglio comunale di Magione e delegato alla cultura – non si tornava ad investire da anni. L’intera struttura aveva necessità di un incisivo intervento di manutenzione straordinaria, soprattutto per quanto riguarda parte esterna e coperture. In questi anni, inoltre, è profondamente cambiato il concetto stesso di fruizione di un museo e l’implementazione delle nuove tecnologie costituisce ormai un elemento irrinunciabile. Questi due aspetti stanno alla base del progetto di intervento presentato al servizio musei e beni archeologici della Regione Umbria, nel quadro delle misure previste per la valorizzazione dei beni culturali». Continua a leggere

Trasimeno, “Sì al parco, ma nuovi criteri di gestione”

Parco del lago Trasimeno il contributo di sindaci ed associazioni. Da sinistra Batino, Gambini, Rossi, Scricciolo e ChiodiniCome cambiare la gestione del parco naturale del Trasimeno secondo sindaci, pescatori, operatori turistici, associazioni locali ed alcuni esperti. Un documento finalizzato ad orientare positivamente il processo di adozione del piano di gestione del lago da parte della Regione Umbria. Per i firmatari “l’istituzione del Parco Trasimeno è stata una scelta fondamentale per la difesa e la valorizzazione della straordinaria qualità ambientale del quarto lago d’Italia. Dopo molti anni però, in un contesto istituzionale, economico e sociale completamente trasformato, è necessaria – sottolineano i promotori – una rivisitazione profonda delle modalità di gestione del Parco. Queste infatti, per rigidità normative e per assenza di investimenti regolari, hanno finito per portare più parti del lago in uno stato di abbandono, dove il degrado presente compromette anche gli stessi cicli di vita di flora e fauna così come conosciuti per millenni nel loro rapporto con l’uomo”. Continua a leggere

Venticinque anni di solidarietà con la Misericordia di Magione

Misericordia di Magione, la torta dei venticinque anni e i volontari Fabrizio Alunni e Filippo RigucciCommozione, orgoglio ed uno sguardo agli obiettivi futuri. Due pubblicazioni e tre giorni di festa per celebrare venticinque anni dalla fondazione della Fraternita di Misericordia di Magione. Grande spazio al divertimento agli stand dell’Ortone nel centro storico del capoluogo ed il tributo ai soci fondatori di una delle associazioni più conosciute ed apprezzate dell’area del Trasimeno. Alla conferenza di apertura oltre al governatore Roberto Dolciami, hanno portato il proprio contributo il corettore dell’associazione Don Stefano Orsini; Sergio Brozzi, ideatore e fondatore della Misericordia nel 1990; Sandro Costantini, responsabile del servizio per la Regione dell’Umbria; Maurizio Fattorini, funzionario dei vigili del fuoco; Giorgio Fuso, direttore del centro di salute di Magione; Ilaria Capolsini del centro di oncoematologia pediatrica di Perugia in testimonianza di un dono ricevuto dal reparto per le terapie dei piccoli pazienti; Maurizio Oliviero, professore ordinario di diritto pubblico comparato presso l’Università degli Studi di Perugia. Continua a leggere

Patti civici, cittadini protagonisti del decoro urbano

San Feliciano lungolago Trasimeno, monumento ai caduti giardini pubbliciFino ad ora sono otto fino le proloco che hanno aderito al patto civico, ma il progetto può ancora aprirsi ad altre realtà del territorio di Magione. Lo scopo è quello di migliorare, attraverso una collaborazione tra associazioni di volontariato ed amministrazione comunale, il decoro e la manutenzione ordinaria delle aree verdi e dei giardini pubblici. A sottoscrivere il patto sono state le associazioni di San Feliciano, proloco; Villa, associazione Villa2000; Sole Pineta, associazione comitato residenti; Casenuove, proloco; Sant’Arcangelo, proloco; Agello, proloco; San Savino, proloco; Soccorso, circolo Arci. Soddisfazione da parte dell’amministrazione comunale e dell’assessore ai lavori pubblici Nazareno Annetti, ideatore del progetto. Continua a leggere

Agello, Eleonora Maghini candidata con Magione Viva per Chiodini sindaco

“Credo in questa lista che ha saputo unire esperienza e novità con correttezza e trasparenza”
Giacomo Chiodini ed Eleonora Maghini ad Agello

Giacomo Chiodini ed Eleonora Maghini ad Agello

12 maggio 2014 – Eleonora Maghini, candidata ad Agello per la lista di centrosinistra Magione Viva per Chiodini Sindaco, ha ripercorso, nel suo intervento, il lavoro fatto sulla frazione, colpita anche da terremoto del 2009, in questi ultimi anni. “Ho sempre avuto chiaro in mente – ha dichiarato la candidata – che Agello non doveva diventare un luogo dormitorio. Questo è possibile solo realizzando luoghi dove ci sia vita associativa e servizi. Questo era l’obiettivo ed è quello che si è riusciti a fare ristrutturando la scuola, la torre campanaria, piazze e giardini del paese, il campo sportivo. Siamo consapevoli che il futuro si giocherà sulla capacità di valorizzare e mantenere l’esistente, soprattutto in un momento come questo di scarse disponibilità economiche, ma, insieme con le associazioni presenti, sono sicura che riusciremo a rendere più fruibili i luoghi di incontro, a dare maggiore funzionalità agli spazi recuperati come l’interno della torre, anche a fini turistici, a ridare sviluppo alla zona artigianale posta alle pendici del borgo”.

Continua a leggere