Comune razionalizza il patrimonio: vendita di immobili per 350mila euro

MAGIONE – L’ex scuola materna di Agello, che con un semplice cambio di destinazione d’uso può essere trasformata come abitazione civile; un fabbricato a Casenuove, ad uso di magazzino; due terreni nelle aree industriali di Bacanella e Soccorso; una particella di terreno boschivo a Castel Rigone.

Sono questi i beni patrimoniali del Comune di Magione che verranno messi all’asta il 22 dicembre alle 10.00 nella sede municipale. Un lotto del valore complessivo di 350mila euro che «risponde – spiega il sindaco Giacomo Chiodini – ad esigenze di razionalizzazione del patrimonio e che può essere un valido aiuto nel sempre più difficile compito di far quadrare i conti dell’ente».

Per partecipare all’asta si dovrà presentare domanda entro il 19 dicembre prossimo sulla base del bando pubblicato sul sito internet del Comune di Magione. Tra le proprietà in vendita c’è l’ex scuola materna Agello, posta al piano terra di una palazzina nel centro abitato della frazione e non più utilizzata dopo il trasferimento della scuola nell’edificio scolastico recentemente ristrutturato nel centro storico: prezzo a base d’asta euro 218mila. Un fabbricato, uso magazzino, in località Casenuove, prezzo d’asta euro 51mila, da riclassificare, con apposita variante urbanistica, in zona “D – Produttiva” in coerenza con la destinazione urbanistica della zona contigua. Un’area di circa 1800 metri quadrati ricadente nel piano di lottizzazione del comparto “D1”- industriale” in località Soccorso denominato “Piano S. Anatolia”, prezzo d’asta euro 64mila. Una particella di terreno a bosco sita nel Comune di Passignano S/T di euro 5.650. Un’area di proprietà comunali, ricadenti nella zona industriale di Bacanella, da alienare in euro 10.500. Tutte le informazioni per partecipare alla gara d’acquisto sono scaricabili dal sito del Comune di Magione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.