Barchetto di San Feliciano, il rogo e il futuro del Museo

MAGIONE 17/06/2017 – Un rogo notturno avvenuto lo scorso mese – su cui rimangono ancora diversi interrogativi, in particolare sulla sua natura dolosa o colposa – ha ridotto in cenere l’ultimo esemplare di “Barchetto del Trasimeno”: un simbolo della vita e dell’economia del lago. Il fatto, con tutta probabilità frutto di uno scellerato atto di vandalismo, è avvenuto all’interno del cortile del Museo della Pesca di San Feliciano. Risalente ai primi decenni del Novecento, veniva utilizzato per un tipo di pesca a strascico detta “Gorro”. Alla barca nel tempo era stata aggiunta una cabina per il trasporto delle persone verso Isola Polvese. Più tardi, ormai esaurita la sua funzione, veniva restaurato da Jean Pierre Capolsini, attuale presidente della Lega Navale del Trasimeno, ed esposto nell’area esterna del museo. Tralasciando qui le indagini scaturite con la distruzione del barchetto, è certo che il rogo di un reperto storico come il barchetto non può essere declassato a semplice ragazzata, ma appare come un gesto molto grave di inciviltà ed inconsapevolezza del danno arrecato. Ne sono scaturite molte polemiche, ma anche qualche opportunità per il futuro ed una travolgente voglia di impegno di associazioni e volontari per trovare fondi per una ricostruzione dell’antica barca andata distrutta. Continua a leggere

Polvese, investimenti su tutti i fronti: si spera in un’estate d’oro

MAGIONE 23/05/2017 – Quella di Isola Polvese promette di essere un’estate da incorniciare. Tra appena una settimana, dopo una lunga attesa, saranno finalmente inaugurati i lavori di restauro dell’antico complesso monastico di San Secondo, meglio conosciuto come convento degli Olivetani. Di proprietà della Provincia di Perugia – come tutta l’isola e le relative pertinenze – l’edificio risale all’XI secolo e rappresenta una straordinaria testimonianza sulla vita nel corso della storia nella più grande delle isole del lago Trasimeno. Un recupero imponente, riguardante sia gli esterni che gli interni, che permetterà all’edificio di diventare un centro di studi di ricerca e didattica ambientale gestito da Arpa Umbria. Più a valle – sul versante Est dell’isola – si lavora alacremente per garantire una stagione estiva all’altezza delle aspettative, malgrado i numerosi lavori ancora in corso. Quali lavori? Lo spiega Anna Lia Sabelli Fioretti in un recente articolo su Il Corriere dell’Umbria del 4 maggio scorso. Continua a leggere

Un piano per governare la “giungla delle antenne”

MAGIONE 14 aprile 2017 – (da Il Messaggero Umbria, Selenio Canestrelli) Antenne di telefonia mobile, il Comune prepara un piano particolareggiato per il posizionamento di nuovi impianti sul territorio, sia nel versante cittadino che in quello lacustre. Dopo l’approvazione del consiglio comunale, nei mesi scorsi, di una mozione specifica (scaturita anche in seguito alla vicenda dell’installazione di un’antenna a San Feliciano), ora il sindaco Giacomo Chiodini dice di aver firmato un contratto con una azienda di Pisa «che ha già predisposto una bozza di piano antenne da valutare insieme con l’Amministrazione comunale, in modo da dare certezze in un settore così complesso».

Continua a leggere

Magione cardioprotetta, nuovo defibrillatore a San Feliciano

MAGIONE – Un Comune sempre più cardioprotetto. Prosegue con l’inaugurazione del nuovo defibrillatore posizionato in piazza della Repubblica a San Feliciano, la collocazione di questi essenziali strumenti in diverse parti del territorio comunale. Il dispositivo sanitario è stato donato alla cittadinanza dalla locale farmacia comunale Afas il cui presidente, Virgilio Puletti, nel suo intervento in occasione dell’inaugurazione ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra l’azienda da lui presieduta e l’amministrazione comunale: “una delle prime del Trasimeno – ha dichiarato – a impegnarsi per un comune cardioprotetto e che può contare sul funzionamento eccellente della farmacia comunale della frazione lacustre”. Puletti ha anche sottolineato l’ottimo rapporto di fiducia esistente tra il personale della farmacia (Gabriele Gasco direttore, Giacomo Grasselli collaboratore e Sergio Bigi coadiutore) e la cittadinanza.

Continua a leggere

Con la Valnerina nel cuore: in 300 ancora negli alberghi di Magione

palazzetto-sport-magione-centro-smistamento-beni-prima-necessita-per-popolazioni-terremotate-norcia

MAGIONE – Magione è stato il Comune umbro ad aver accolto il numero più alto di persone provenienti dai territori della Valnerina colpiti dal sisma. La sera di domenica 30 ottobre – nel piazzale antistante il Palazzetto dello Sport – sono arrivati i primi autobus da Norcia, carichi di famiglie rimaste senza casa. Proprio quella mattina la città di San Benedetto veniva infatti colpita e semidistrutta da un terremoto di magnitudo molto alta, pari a 6,5 gradi Ricther. Nel Trasimeno e nel Perugino, dove le scosse sono state solo avvertite senza provocare danni, sono confluite in quei giorni oltre mille persone. Circa trecento di queste hanno trovato ricovero in hotel come “Ali sul Lago” e “Le Tre Isole” a San Feliciano e “Le Rocce” a Villa; a Torricella – ma nel versante del Comune di Passignano – circa sessanta sono stati invece accolti dall’hotel “Il Gabbiano”. Continua a leggere

San Feliciano, i proprietari restaurano il palazzo di Ferdinando Cesaroni

palazzo-cesaroni-a-san-feliciano-durante-i-lavoriMAGIONE – Mentre esce in libreria un volume scritto a più mani sulla straordinaria figura di Ferdinando Cesaroni, i proprietari restaurano l’omonimo palazzo nel centro storico di San Feliciano. Una dimora signorile ricca di storia e cultura – tappa immancabile durante le visite al Trasimeno della famiglia Cesaroni, proprietaria dal 1863 anche di Isola Polvese – che domina lo splendido centro storico del borgo. Proprio lì accanto il Comune ha contribuito al miglioramento estetico del centro storico facendosi carico, tramite convenzione con la Parrocchia, della tinteggiatura esterna del piccolo cinema parrocchiale, utilizzato dai ragazzi del posto per allestimenti teatrali ed altre attività sociali. Sulla straordinaria storia di Ferdinando Cesaroni e dei suoi figli, così legati a Perugia e al Trasimeno si consiglia la lettura del volume “Ferdinando Cesaroni: la strategia del ragno, vicende ed opere in Umbria”. Continua a leggere

Furti motori imbarcazioni, pescatori e sindaco dal Prefetto

Furti ai motori delle barche, incontro con il prefetto di Perugia Raffaele CannizzaroPERUGIA 13 giugno 2016 – Il fenomeno di furti su imbarcazioni nelle darsene della costa nord est del lago Trasimeno non accenna a fermarsi. Dopo una lunga serie di denunce ed appelli, per aumentare i controlli e stroncare il traffico di motori da imbarcazione rubati, il problema viene sollevato direttamente al prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro. Per i pescatori di professione, ma anche per i semplici proprietari di natanti turistici, la questione sta diventando sempre più insostenibile. I furti che avvengono prevalentemente di notte hanno toccato le darsene di Sant’Arcangelo, San Feliciano e Torricella. Il prefetto ha promesso maggior attenzione al fenomeno, ma anche un interlocuzione più serrata con la Provincia di Perugia per migliorare l’illuminazione e la sorveglianza dei siti, anche con video controllo. Il mercato a cui sono destinati i furti di motore sembra essere quellod dell’Europa orientale. A muoversi con maggior determinazione contro questi reati è la cooperativa pescatori del Trasimeno di San Feliciano, rappresentata all’incontro sia dal presidente Aurelio Cocchini che dall’amministratore Valter Sembolini.

Art bonus, Magione sceglie i beni da finanziare tramite privati

Lo storico Vanni Ruggeri, presidente del consiglio comunale di Magione con delega alla culturaMAGIONE 11 giugno 2016 – Anche Magione decide di ricorrere all’Art bonus per prendersi cura del proprio patrimonio culturale. La giunta comunale, su indirizzo del consigliere delegato alla cultura e presidente del consiglio comunale Vanni Ruggeri, ha individuato una lista di beni ed opere che consistono nel restauro conservativo della cappella dei caduti o chiesa di San Rocco e San Sebastiano di Agello e del monumento ai caduti della grande guerra a Magione; la manutenzione della torre dell’orologio di San Feliciano ed specifiche iniziative per valorizzare la biblioteca, l’archivio storico e il sistema museale. Il cosiddetto bene bandiera però, quello cioè intorno al quale concentrare in modo prioritario le risorse raccolte, è la realizzazione di una scala all’interno della torre triangolare del castello di San Savino. Continua a leggere

Paradosso Trasimeno: turismo d’oro, manutenzione in affanno

Trasimeno, turismo ok ma gestione in affannoda “Il Messaggero Umbria” del 3 giugno 2016

Da quando esistono le serie storiche sul turismo al Trasimeno non c’è mai stata una stagione con una percentuale di crescita così significativa come quella registrata in questi primi mesi dell’anno 2016. Il territorio attorno al lago tornerà con tutta probabilità sopra il milione di presenze turistiche, meta non più raggiunta da almeno un decennio. Una stagione d’oro insomma. Eppure se il turismo è partito a razzo, la manutenzione del Trasimeno non è mai stata così in affanno. Con un livello ottimale delle acque che oscilla attorno allo zero idrometrico, si assiste per paradosso ad una gestione del bacino che fa – è davvero il caso di dirlo – acqua da tutte le parti. La vicenda più nota è quella dell’Oasi La Valle a San Savino. Porta d’accesso al parco naturale e luogo ricco di fascino. Il cuore dell’attrazione è il pontile-camminata, ma ad oggi risulta fuori uso per una certificazione di sopraggiunta inagibilità spedita tramite pec ai gestori, la cooperativa Alzavola che vive sulla vendita dei biglietti d’ingresso, da un solerte funzionario della Provincia. Continua a leggere

Nuovo camper service inaugurato a San Feliciano

San Feliciano, inaugurazione camper service lungolago Alicata Trasimeno Isola PolveseMAGIONE 14 maggio 2016 – «Si candida ad essere una delle migliori strutture per camper tra Umbria e Toscana, in una posizione strategica per visitare Isola Polvese e la costa orientale del lago Trasimeno». Con queste parole il sindaco di Magione Giacomo Chiodini ha descritto la nuova zona di sosta per camperisti inaugurata oggi a San Feliciano. Al taglio del nastro erano presenti Roberto Bertini, vicepresidente della Provincia di Perugia; la senatrice Nadia Ginetti e Fabio Paparelli, vicepresidente della Regione Umbria ed assessore al turismo che ha sottolineato come «l’opera sia di grande interesse per questo territorio, offrendo una risposta ad un segmento di mercato – quello camperistico – che si muove anche rispetto alla qualità dell’accoglienza che riesce a trovare». La nuova area camper, con accesso regolamentato, è dotata di ventidue piazzole di cui tre riservate alla sosta di pullman turistici. Lo spazio, video sorvegliato, è attrezzato con colonnine per la fornitura di energia elettrica e di acqua e provvisto di un presidio ecologico per camper. Continua a leggere

« Post precedenti Post successivi »